Dall’URSS alla Federazione Russa. Storia della dissipazione di una reputazione

Può darsi che il patrimonio reputazionale trasmesso dall’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS) alla Federazione Russa (FR), sua erede naturale, si fosse già quasi completamente esaurito e che il presidente Vladimir Vladimirovič Putin, nuovo Piccolo Padre, abbia avvertito la necessità di rinnovarlo su basi nuove: di qui il revival del ricordo della Russia zarista, la…

“La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza.” Sulla Russia di oggi, e forse di sempre…

Che cos’è che non abbiamo ancora capito? Che cos’è che proprio non riusciamo a vedere? Domande in una certa misura retoriche, e forse fin troppo universalmente colpevolizzanti, visto che sulla natura dispotica (K. Marx, Un contributo alla critica dell’economia politica, 1859) e totalitaria (H. Arendt, Le origini del totalitarismo, 1951-1966) della Russia zarista e poi…

Il venir meno delle certezze nella società dell’incertezza

Sapevamo da tempo di aver lasciato alle spalle l’età dell’innocenza e di essere entrati nell’età dell’incertezza. Abbiamo poi realizzato di avere avuto la ventura (avventura o sventura, chi può dirlo?) di attraversare la società del rischio, con tutte le implicazioni che i grandi sociologi di fine secolo avevano diagnosticato con largo anticipo. Ma, nonostante la…

Draghi e lo Spazio lib-dem: quale futuro?

Mentre Mario Draghi si accinge a presentare alle Camere il suo Gabinetto, sorge naturale – ed inevitabile – la domanda: che effetti avrà questo nuovo Governo, per come è nato e per come si è costruito, sull’azione di Spazio Milano? Nonostante la suggestione tuttora esercitata dalla famosa immagine della teoria della complessità, per cui il…