Se tu invadi io difendo senza se e senza ma

In questi giorni mi capita di vedere da più parti tentativi di giustificare l’aggressione all’Ucraina o, più “elegantemente”, di “comprendere” i motivi dell’aggressione stessa. Mi è capitato anche su FB di avere uno scambio di idee su un post che avevo fatto a proposito della dichiarazione di Landini “nessuna giustificazione per l’attacco di Putin ma…

Prima spara, poi farai le domande

Esiste un tempo per ridere e uno per piangere, così come uno per pensare ed un altro per agire. Sono queste le sponde della similitudine entro cui si è arenato il dibattito tra il partito dei né né (in prevalenza a sinistra) e quello dei pro/contro (la stragrande maggioranza). Una lotta impari, poiché restare apatici…