Alla ricerca di una visione

Perché lunedì scorso l’assemblea di Confindustria si è svolta in Vaticano, alla presenza di Papa Francesco? Cosa avevano da dire, o da chiedere, gli industriali italiani al Papa, che infatti non è stato tenero con loro e li ha richiamati a rispettare la dignità del lavoro e a non licenziare le donne incinte? Qualche giornale…

La politica del declino

Questa volta non ce n’è per nessuno, né per chi segue la politica con passione, né per chi la conosce solo attraverso lo scroll dei propri Social: ne escono tutti sconfitti. I primi, ovvero i militanti, quelli che ancora leggono i giornali e si infervorano quando sentono parlare di politica, quindi di tutto, sentono già…

I cinque populismi nella storia dell’Italia contemporanea

«This is the Chrysis of Parliaments; we shall know by this if Parliaments life or die» Sir Benjamin Rudyard, 1627 «E se, nell’assemblea, mentre tu affermi qualcosa, il demo ateniese nega che stia così, tu, mutando subito parere, dici quello che vuole lui» Platone, Gorgia, 481 B, Bompiani, p. 893 Premessa Vi sono due aspetti…

La giostra dei talk show

La giostra dei talk show è ricominciata, con l’ovvio anticipo dettato da queste elezioni settembrine. Mentre La7 non ha mai smesso di parlare di politica in agosto, le altre reti hanno appena riaperto i battenti dei talk più noti. Da Rete 4 a RaiTre, l’ultimo martedì di agosto è stato già all’insegna della grande abbuffata…

Quel rammarico che impedisce di ricostruire i partiti

Il rammarico per il fatto che non ci siano più i partiti di una volta è tanto ripetuto da essere diventato inutile se non controproducente. Si sente ripetere: “i partiti dovrebbero essere comunità di persone tenute insieme da una visione mentre oggi contano solo i leader con le loro corti”. E questo, per molti, deriva…

Programmi vs. Ideologie

Ma davvero pensiamo che si voti in base ai programmi dei partiti? Davvero possiamo credere che la gente legga le promesse elettorali (di destra e di sinistra, è quasi indifferente) e decida in base alla valutazione dei pro e dei contro dei vari programmi, come se dovesse scegliere – che so – una lavatrice o…

Tutti hanno vinto, quindi tutti hanno perso. Sul disfacimento dei partiti della “Seconda Repubblica”

La recente tornata elettorale delle elezioni amministrative ha sanzionato una cosa che si intravvedeva da tempo, ossia la larga insoddisfazione dell’elettorato nei confronti di tutta l’offerta politica. Come è stato osservato da Claudio Dolci e da Mario Rodriguez, “hanno vinto tutti”, quindi hanno perso tutti. C’è infatti stato un livello di astensionismo come non si…

Le nuove leve

La conclusione dell’Eurovision Song Contest ha lasciato dietro di sé un folto popolo di consumatori seriali di talent show ansiosi di appassionarsi nuovamente ed esercitare il proprio voto, che paiono però del tutto ignari dell’esistenza di un programma di pari intrattenimento e con analoghi mezzi di coinvolgimento che si svolge tutto l’anno: si chiama politica….

Essere riformisti oggi

In un così asfittico scenario complessivo (sia nazionale che internazionale) dominato dalle tragiche contingenze in atto (la pandemia, la guerra), la politica si rifugia dietro le granitiche corazzate (meramente numeriche) dei governi tecnico-istituzionali di tutti, con tutti e per tutti, nel tentativo di non scontentare nessuno ma anche di impedire a chiunque lo voglia di…